NUOVA EDIZIONE DEL MESSALE...


Alcuni cambiamenti nelle nostre preghiere...

Dalla prima Domenica di Avvento inizieremo ad usare per la celebrazione dell’Eucaristia la nuova

edizione del Messale, e saremo dunque invitati a modificare alcune parole delle preghiere del Confesso

a Dio, del Gloria e del Padre Nostro. Ci abitueremo un po’ alla volta, aiutati da un piccolo foglio

che verrà consegnato alle porte della chiesa.




Confesso a Dio onnipotente

e a voi, fratelli e sorelle,

che ho molto peccato

in pensieri, parole, opere e omissioni,

per mia colpa, mia colpa,

mia grandissima colpa.

E supplico la beata sempre Vergine Maria,

gli angeli, i santi e voi,

fratelli e sorelle,

di pregare per me

il Signore Dio nostro.


Gloria a Dio nell'alto dei cieli

e pace in terra agli uomini,

amati dal Signore.

Noi ti lodiamo, ti benediciamo,

ti adoriamo, ti glorifichiamo,

ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa,

Signore Dio, Re del cielo,

Dio Padre onnipotente.

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,

Signore Dio, Agnello di Dio,

Figlio del Padre,

tu che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi;

tu che togli i peccati del mondo,

accogli la nostra supplica;

tu che siedi alla destra del Padre,

abbi pietà di noi.

Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore,

tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo,

con lo Spirito Santo:

nella gloria di Dio Padre. Amen.


Padre nostro, che sei nei cieli,

sia santificato il tuo nome,

venga il tuo regno,

sia fatta la tua volontà,

come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,

e rimetti a noi i nostri debiti

come anche noi

li rimettiamo ai nostri debitori,

e non abbandonarci alla tentazione,

ma liberaci dal male.


Invito al banchetto

Ecco l'Agnello di Dio,

ecco colui che toglie

i peccati del mondo.

Beati gli invitati alla cena dell'Agnello.

Assemblea

O Signore, non sono degno

di partecipare alla tua mensa,

ma di' soltanto una parola

e io sarò salvato.


ALTRE NOVITÀ

Un’altra novità importante riguarda l’atto penitenziale. Non è più previsto l’uso dell’italiano “Signore pietà” e “Cristo pietà” ma, anche per l’assemblea, le formule in lingua greca: “Kýrie, eléison” e “Christe, éleison”. Anche l’invito del celebrante al momento della pace cambia leggermente. Non sentiremo più “Scambiatevi un segno di pace” ma “Scambiatevi la pace“. L’epiclesi della Preghiera eucaristica II (la più utilizzata) cambia, con l’aggiunta della parola “rugiada”. Il celebrante dirà dunque: «santifica questi doni con la rugiada del tuo Spirito». L’invito alla Comunione cambia l’ordine delle frasi: non più “Beati gli invitati… Ecco l’Agnello di Dio…” ma “Ecco l’Agnello di Dio… Beati gli invitati…“, per fedeltà al testo latino.

NOTIZIARIO PARROCCHIALE

Parrocchia San Bartolomeo Apostolo - Montà  35136 PADOVA

tel. 049713571   email: parrocchia@sanbartolomeopadova.it

Nr visite dal 25 gennaio 2017
Seguici su Facebook
  • Facebook Social Icon