LA CHIESA

La nostra chiesa parrocchiale, dedicata a Sant Bartolomeo Apostolo, si trova a Montà  un grande quartiere ad ovest di Padova.

La prima testimonianza scritta su Montà si trova in una pergamena del 950 che cita un Comitate Montate, probabilmente piccolo borgo raccolto attorno alla rampa di un argine. La costituzione della parrocchia di Montà sembra risalire al 1513-22: dopo che la Serenissima ordinò di spianare la zona antistante le mura (il famoso “guasto”), la gente di questa villa, prima soggetta alla parrocchia cittadina di San Giacomo, prese a frequentare una chiesa rurale dedicata a san Bartolomeo. 

Nel 1874-75 fu quasi completamente ricostruita e allungata, ma risultò presto di nuovo insufficiente a causa del forte incremento della popolazione registrato all’inizio del Novecento. L’attuale chiesa fu iniziata nel 1937. L’ampia costruzione fu interrotta più volte: nel ’38 quando si erano appena scavate le fondamenta; e poi ancora nel ’46. I lavori furono ripresi nel 1973 su un nuovo progetto e il tempio venne ultimato e benedetto l’anno seguente.

Nella chiesa è collocata una scultura in legno dipinto opera del gardenese Giacomo Mussner.

La statua fu realizzata tra il 1900 e il 1932 e raffigura il santo patrono.

Il santo è raffigurato secondo la descrizione che ne dà la Leggenda aurea e cioè un uomo di mezza età, con i capelli scuri e la barba. Suo inseparabile attributo è il coltello, strumento del crudele martirio.

 

 

Apostolo martire nato nel I secolo a Cana, Galilea; morì verso la metà del I secolo probabilmente in Siria. La passione dell'apostolo Bartolomeo contiene molte incertezze: la storia della vita, delle opere e del martirio del santo è inframmezzata da numerosi eventi leggendari.

Il vero nome dell'apostolo è Natanaele. Il nome Bartolomeo deriva probabilmente dall'aramaico «bar», figlio e «talmai», agricoltore.

Bartolomeo giunse a Cristo tramite l'apostolo Filippo. Dopo la resurrezione di Cristo, Bartolomeo fu predicatore itinerante (in Armenia, India e Mesopotamia). Divenne famoso per la sua facoltà di guarire i malati e gli ossessi. Bartolomeo fu condannato alla morte Persiana: fu scorticato vivo e poi crocefisso dai pagani. La calotta cranica del martire Bartolomeo si trova dal 1238 nel duomo di San Bartolomeo, a Francoforte.

Una delle usanze più note legate alla festa di San Bartolomeo é il pellegrinaggio di Alm: la domenica prima o dopo San Bartolomeo, gli abitanti della località austriaca di Alm si recano in pellegrinaggio a St. Bartholoma, sul Konigssee, nel Berchtesgaden. I primi pellegrinaggi risalgono al XV secolo e sono legati allo scioglimento di un voto perché cessasse un'epidemia di peste

La vecchia chiesa

San Bartolomeo Apostolo

Battesimo di Cristo

Porta la firma del padovano Pietro Lovison il dipinto novecentesco a tempera su tavola con il Battesimo di Cristo (nella foto) su una parete della navata.

Parrocchia San Bartolomeo Apostolo - Montà  35136 PADOVA

tel. 049713571   email: parrocchia@sanbartolomeopadova.it

Nr visite dal 25 gennaio 2017
Seguici su Facebook
  • Facebook Social Icon